Copertina art34cc

Introduzione al Sashiko: la tradizionale tecnica di cucito giapponese

Tabella dei Contenuti

Benvenute nel meraviglioso mondo del Sashiko, una tecnica di cucito giapponese che combina arte, storia e funzionalità. L’ho scoperta qualche anno fa e ne sono rimasta subito affascinata. Basandosi sul cucito a mano, è adatta alle principianti e anche a chi non ha una macchina da cucire ma vorrebbe avvicinarsi a questo hobby e provare.

Ma è perfetta anche se sei già appassionata di cucito come me e sei alla ricerca di una nuova tecnica da imparare: il Sashiko potrebbe essere proprio ciò che fa per te. In questo articolo, esploreremo le basi del Sashiko, la sua storia e il significato dietro questa affascinante tecnica.

Il termine “Sashiko” significa letteralmente “piccoli punti” in giapponese. Questa tecnica di cucito tradizionale è caratterizzata da punti decorativi che formano motivi geometrici e ripetitivi. Originariamente utilizzato per rafforzare e riparare tessuti, il Sashiko è diventato un’arte a sé stante, amato per la sua bellezza e semplicità.

Il Sashiko ha origini antiche e affonda le sue radici nel periodo Edo (1603-1868) in Giappone. Durante questo periodo, il Giappone era un paese prevalentemente agricolo e la maggior parte della popolazione viveva in condizioni modeste. I contadini e i pescatori dovevano fare il massimo uso possibile dei loro beni, inclusi i vestiti.

Il Sashiko nacque come una tecnica di rammendo per rafforzare i tessuti usurati e prolungarne la vita. I pezzi di tessuto venivano cuciti insieme utilizzando punti piccoli e ravvicinati, creando strati di stoffa che rendevano i vestiti più caldi e resistenti. Col tempo, questa tecnica di riparazione si è evoluta in un’arte decorativa, con modelli e motivi che raccontano storie e riflettono la cultura giapponese.

I motivi del Sashiko non sono solo esteticamente piacevoli, ma spesso portano con sé significati simbolici. Alcuni dei motivi più comuni includono:

  • Asanoha (Foglia di Canapa): Questo motivo rappresenta le foglie della pianta di canapa ed è associato alla crescita e alla salute. È spesso utilizzato per i vestiti dei bambini nella speranza che crescano sani e forti.
  • Seigaiha (Onde del Mare Blu): Simbolo di buona fortuna e di tranquillità, questo motivo rappresenta onde stilizzate e simboleggia la resilienza e la forza interiore.
  • Kikkō (Guscio di Tartaruga): Basato sulla forma esagonale dei gusci di tartaruga, questo motivo simboleggia longevità e buona fortuna.

Per iniziare con il Sashiko, avrai bisogno di alcuni strumenti e materiali di base:

  • Aghi da Sashiko: Aghi lunghi e sottili, progettati per attraversare più strati di tessuto.
  • Filo da Sashiko: Un filo di cotone spesso e resistente, disponibile in vari colori, anche se il bianco su indaco è il più tradizionale.
  • Tessuto: Tradizionalmente, il Sashiko viene eseguito su tessuti di cotone o lino. Il tessuto indaco è il più comune, ma puoi sperimentare con diversi tipi di tessuto.
  • Telaio da Ricamo (opzionale): Sebbene non strettamente necessario, un telaio può aiutarti a mantenere il tessuto teso e facilitare il cucito.

Prima di iniziare a cucire, prepara il tessuto lavandolo e stirandolo. Se desideri creare un disegno complesso, puoi tracciare il motivo sul tessuto con una matita per tessuti o un gesso.

Taglia un pezzo di filo da Sashiko della lunghezza desiderata e infilalo nell’ago. Non fare un nodo alla fine del filo; tradizionalmente, il Sashiko non utilizza nodi per evitare grumi nel tessuto.

Il punto base del Sashiko è il punto diritto. Inizia facendo passare l’ago attraverso il tessuto dal retro verso il davanti, creando piccoli punti di lunghezza uniforme. Il trucco sta nell’infilare l’ago attraverso più strati di tessuto in una volta sola, mantenendo i punti regolari.

Un progetto semplice per iniziare è un fazzoletto decorativo. Scegli un motivo di base, come l’Asanoha, e pratica i tuoi punti su un pezzo di tessuto quadrato. Questo ti permetterà di familiarizzare con i punti e le tecniche di base.

Un altro progetto accessibile è una copertura per libro. Usa un pezzo di tessuto indaco e crea un motivo di onde o guscio di tartaruga. Non solo migliorerai la tua abilità, ma creerai anche un oggetto pratico e bello da regalare.

Quando ti senti più sicura, prova a creare una borsa di stoffa con un motivo Sashiko. È un progetto un po’ più complesso, ma il risultato sarà una borsa unica e personalizzata.

Il Sashiko non è solo un’attività creativa, ma ha anche molti benefici pratici e mentali. Aiuta a migliorare la concentrazione e la pazienza, riduce lo stress e offre una grande soddisfazione nel vedere il proprio lavoro finito.

Inoltre, il Sashiko è un modo sostenibile per riparare e riutilizzare vecchi tessuti, riducendo gli sprechi e promuovendo una mentalità ecologica, motivo per cui lo adoro. 🥰

Il Sashiko è una tecnica di cucito giapponese affascinante e ricca di storia, perfetta per le principianti.

Con pochi strumenti e un po’ di pratica, puoi creare bellissimi motivi e progetti che uniscono funzionalità e arte.

Allora, cosa aspetti? Prendi ago e filo e inizia il tuo viaggio nel meraviglioso mondo del Sashiko dando libero sfogo a tutta la tua creatività e fantasia.

Buon divertimento e buon cucito!

Se il post ti e' piaciuto condividilo

Ciao, sono Antonella e ti do il benvenuto nel mio spazio creativo.

Credo nella condivisione e nella solidarietà femminile ed è per questo che spero di riuscire ad aiutarti con questo blog facendoti scoprire un hobby che ti appassioni e che ti possa dare la libertà finanziaria facendo un lavoro che ami.

Leggi altri articoli

Vuoi crearti uno spazio in cui adori creare e cucire?

Organizza la tua stanza del cucito e gli strumenti di cui hai bisogno per cucire di più in meno tempo divertendoti.